DELL EMC EMEA ISILON PARTNER WORKSHOP: LE NOVITA’ DEL 2018

6 febbraio 2018

Lo scorso 17 e 18 gennaio il nostro Massimiliano Anziutti ha partecipato al primo Dell EMC EMEA ISILON Partners Workshop tenutosi a Francoforte: l’evento, organizzato per i partner Dell e incentrato sull’enterprise, è stato suddiviso in due giornate lavorative, nelle quali, i temi principali sono stati le soluzioni EMC Isilon Scale-Out NAS, l’offerta Cloud e l’IoT.

La prima giornata è stata dedicata alla presentazione di EMC Isilon Scale-Out NAS. Gartner classifica Isilon come il prodotto numero 1 fra gli Scale-Out NAS a livello enterprise; infatti, questa soluzione EMC guida oggi il mercato al 50%, seguita da NETAPP e Hitachi.

Durante la mattinata la presentazione si è concentrata proprio sulla soluzione Isilon, poiché i data center di livello enterprise stanno adottando rapidamente ambienti virtualizzati per distribuire applicazioni e risorse di elaborazione on-demand, in modo tale da poter contare su un migliore utilizzo, una maggiore efficienza, costi ridotti e una flessibilità superiore. Tuttavia, in alcuni casi, l’amministrazione dell’ambiente potrebbe richiedere tempi più lunghi, sottraendo risorse ad altre attività.

Le soluzioni EMC Isilon Scale-Out NAS per i dati non strutturati fanno fronte a queste sfide con un sistema caratterizzato da:

1. elevata scalabilità;

2. high availability;

3. semplicità di gestione.

La soluzione EMC Isilon Scale-Out NAS supporta un’infrastruttura server virtualizzata con un ambiente di storage consolidato dotato di gestione automatica e provisioning; i sistemi di storage EMC Isilon sono semplici da installare e gestire e sono scalabili praticamente a qualsiasi dimensione.

La soluzione è quindi ideale per Data center di livello enterprise ed è creata per:

a. aumentare l’efficienza e l’utilizzo dello storage;

b. consentire di scalare la capacità di storage in modo semplice e rapido;

c. semplificare lo storage management.

La forza del sistema risiede nel software ONEFS che permette di avere un unico filesystem accessibile da svariati protocolli (ftp, smp, nfs, hdfs, rest…); inoltre, ha meccanismi di lock-down che lo rendono la scelta ideale per le organizzazioni che necessitano di adeguarsi al GDPR, il General Data Protection Regulation, che si ricorda verrà applicato dal prossimo 25 maggio 2018.


È inoltre l’hardware ideale per gestire le nuove fonti di dati dell’IoT: stream di dati oltre ovviamente a file e object storage con caratteristiche enterprise senza compromessi come snapshot, replica, smart lock, auto tiering, cloud pools con la possibilità di fare tiering verso il cloud.
Gli ambiti di utilizzo ideale sono il Media and Enterteinment, l’ambito dell’IoT grazie all’ampia scelta di soluzioni all flash, ibrido o modelli dedicati alll’archiviazione.

Durante il pomeriggio è stato possibile individuare quali sono alcuni casi tipici d’uso dell’architettura Isilon:

a. M&E

b. Healthcare;

c. Life Sciences & HPC.

In particolare è stato approfondito l’ambiente di Illumina, un’azienda americana che sequenzia il genoma umano: questo perché da un tale studio vengono generati enormi quantità di dati e la soluzione Isilon potrebbe essere adatta anche ad un’ambiente così complesso.

Il secondo giorno di workshop ha introdotto il secondo grande tema dell’evento: l’offerta cloud di Dell EMC, l’ECS (Elastic Cloud Storage) che si presenta come il complemento naturale della soluzione Isilon: questo permette di avere una estensione semplice ed economica da usare nel cloud, poiché può essere utilizzata come file share su Windows, integra la replica geografica dei dati ed è compatibile con data domain e isilon per il tiering dei cold data.

Durante la mattinata i partecipanti hanno avuto l’occasione di assistere all’anteprima di un prodotto che verrà lanciato alla fine del 2018: la piattaforma Nautilus, dedicata all’IoT. In particolare, grande attenzione verrà rivolta alla parte di analytics e di search che permetterà di avere una piattaforma da utilizzare per raccogliere grosse moli di dati in ambiti come le connected cars, l’industrial IoT, la Predictive maintenance e la Risk analysis di prodotti finanziari.

L’evento si è concluso con la visita al solution center, il quale è ancora in fase di lavorazione, e la visita all’attuale Datacenter.

 

 

 

beantech

beantech

beanTech Srl è un’azienda con decennale esperienza nel settore dell’ICT, specializzata nell’integrazione di soluzioni informatiche (System Integration) e nell’attività di ricerca connessa allo sviluppo software (Laboratorio di Ricerca riconosciuto dal MIUR, Ministero per l’Istruzione, Università e Ricerca).

2 commenti a “DELL EMC EMEA ISILON PARTNER WORKSHOP: LE NOVITA’ DEL 2018”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *